[Ebook] ↠ La storia di Tönle Author Mario Rigoni Stern – Bassgrotto.co.uk

La storia di Tönle T Nle Bintarn S Story Takes Place In The Veneto Region, Which Once Bordered The Austro Hungarian Empire And Where Smuggling Provided A Means Of Subsistence To The Peasants Having Run Afoul Of Revenue Agents, T Nle Must Seek Refuge Beyond The Frontier In Central Europe, Where Year After Year He Survives By Doing Odd Jobs And Working As An Itinerant Print Peddler, A Horse Trainer, And A Gardener When He Is Pardoned He Returns Home For Good To Find His Children Are Grown And Nothing Remains For Him But To Tend His Sheep, While Around Him Europe Spins Toward The Catastrophe Of The Great War The Conflict That Will Destroy Veneto S Unique Way Of Life.


10 thoughts on “La storia di Tönle

  1. says:

    La vacca, immobile sulle rive del Moor, guarda verso mattina Forse, aspetta il sorgere del sole T nle fa parte dell Altipiano Abita una povera casa di montagna, vive il suo tempo e la natura che lo circonda vive la sua terra, che non patria ma microcosmo schietto, semplice, concreto T nle uomo di grande integrit morale, silenzioso, selvatico Pastore e contadino Contrabbandiere per necessit Ogni inverno attraversa il confine, porta di l scarpe chiodate per gli uomini e vestiti per le donne, e di qua torna con acquavite, zucchero e tabacco Scoperto e braccato, ferisce una guardia Non gli resta che fuggire Condannato a quattro anni vagola per le citt austroungariche portando sulle spalle tanti mestieri e un solo pensiero Cos , a ogni inizio d inverno, lascia tutto e torna alla sua casa, dalla donna che ama, madre dei suoi figli L amnistia gli consente di riprendere la vita abituale Fino all inizio della guerra e all ignominia che porta con s i signori, sia Italia sia Austria, sono sempre signori e per la povera gente, sia l uno o sia un altro a comandare, non cambia niente A lavorare toccava sempre a loro, a fare i soldati anche e a morire in guerra anche.I signori comandano, la povera gente ubbidisce I signori li destinano al macello, li mandano a uccidere altri poveri cristi E si muore Per niente.E poi...


  2. says:

    La sua casa aveva un albero sul tetto un ciliegio selvaggio E incredibile quanto la scrittura di Mario Rigoni Stern, cos scarna ed essenziale, ma cos chiara e naturale e semplice possa coinvolgere emotivamente e sintonizzarsi con le frequenze della commozione con la sua semplicit riesce ad esprimere emozioni forti, pi di tanti arzigogoli e tante parole gonfiate non si perde in aggettivi inutili, genuina e precisa rispecchia un modo di essere, cio quello spirito alpino che abbiamo conosciuto anche nel Sergente nella neve.Attraverso la storia di T nle, pastore contadino per elezione e contrabbandiere ambulante per necessit , M.R.S racconta, questa volta, mezzo secolo di Storia, fino alla Prima Guerra Mondiale episodi non vissuti personalmente, dunque, ma ascoltati vissuti attraverso la memoria e fatti propri racconta di solitudini racconta della vita aspra e difficile, la vita di sopravvivenza, sul suo Altipiano e, insieme, racconta dell attaccamento della sua gente alla terra, alla casa, ai monti, agli animali, al di fuori e al di sopra di ogni sconvolgimento politico e di confini, di ogni rivendicazione di Re e Imp...


  3. says:

    Breve, secco.Malinconico e triste, edificante e stoico.T nle il simbolo dell uomo che resiste, della libert di spirito.E sempre emozionante tornare sull Altopiano con Mario Rigoni Stern.


  4. says:

    Caro Mario, permettimi di darti del tu, ti conosco da tanto tempo, ho letto quasi tutti i tuoi libri, il primo fu nei miei vent anni, Il sergente nella neve, e poi hai la stessa et di mio padre Ti vedo come un grande vecchio pieno di saggezza, hai sperimentato gli orrori della la guerra e la vita semplice e difficile del montanaro, hai saputo raccontare con pacata serenit anche le tragedie pi grandi, la guerra, la morte di tua moglie La montagna stato il tuo vero a, con grande umilt rifiutasti la nomina a senatore a vita Non abbandoner mai il mio paese, le mie montagne per uno scranno in Parlamento Non il mio posto.Nelle tue opere non hai mai avuto bisogno di artifici o funambolismi letterari, non andasti a scuola di scrittura creativa Con la stessa sobriet con cui hai condotto la tua vita, racconti come se parlassi ad un ragazzo Racconti, insegni, fai riflettere Con Tonle mi hai tenuto buona compagnia, ti ho immaginato seduto di fianco a me davanti alla stufa accesa, un maestr...


  5. says:

    Beautiful doesn t even begin to descibe it Rigoni Stern greatest work after The Sergeant In The Snow and along with Tonle s sequel Year of Victory this is a triumph of concise, poignant literature RS was self taught, and this demonstrates that if you have...


  6. says:

    L incipit del libro mi ha subito catturato Da ragazzo, prima di scegliere un libro da leggere ma anche ora quando non lo devo fare per lavoro ci mettevo un bel po prima di decidermi volevo sapere chi era l autore, quale l argomento, il prezzo, l editore e vedere le illustrazioni, se c erano Le pi volte, per istinto, indovinavo qualche altra invece, sbagliavo Questo mi seccava molto e mi auguro non accada a voi leggendo questo mio racconto L autore Mario Rigoni Stern non ha bisogno di presentazioni, l ho amato da quando ho letto il suo libro Il sergente nella neve L argomento, intrigante perch si svolge nelle zone dove la mia compagna cresciuta Il prezzo ininfluente perch l ho ricevuto in prestito dalla compagna suddetta Editore ed illustrazioni non ne ho dato mai grande peso Mi butto nella lettura e La prima parte abbastanza noiosa Interessante per i fatti storici di cui racconta l autore ma come romanzo poco accattivante, la storia di...


  7. says:

    La storia di un montanaro Tonle appunto, che sopravvive agli anni duri di inizio secolo nella montagna grazie al contrabbando prima e la latitanza poi Fa qualsiasi lavoro ma l inverno torna a casa La grande guerra lo coglie c...


  8. says:

    Una narraci n seca, despojada de sentimientos, dura y tosca como la piedra alpina y como la cabeza del pastor protagonista, T nle A n as , es imposible evitar conmoverse con sus recorridos, sus p rdidas, su lugar en la Gran Guerra, pero e...


  9. says:

    Commovente


  10. says:

    Sad and short yet also admirable and uplifting in a stoic kind of way Tonle is the model of human endurance and freedom of spirit, certainly.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *